Lo studio Giovanardi Pototschnig & Associati con il partner Paolo Pototschnig  ha agito a fianco di Siram, insieme ad altro studio legale, ottenendo l’annullamento con rinvio della sentenza con cui la Corte di Appello di Roma, a conferma della decisione di primo grado, aveva dichiarato la nullità del contratto di appalto pubblico del valore di oltre 29 milioni di euro.

L’oggetto della causa è la fornitura di servizi di energia, di conduzione e manutenzione ordinaria, nonché di gestione riscaldamento, per i cui corrispettivi insoluti di oltre cinque milioni di euro la società aveva agito in giudizio.

La III sezione della Corte di Cassazione, accogliendo pienamente il ricorso proposto da Siram, ha ritenuto che l’annullamento della gara pubblica, pur incidendo sul contratto di appalto, non pregiudichi il diritto alla controprestazione della parte contrattuale che, alla data di annullamento, aveva già eseguito la propria prestazione.